Mensa di Medicina

GIUGNO 2011: l’associazione Student’s Office invia una lettera al Presidente del Consiglio degli Studenti e al Magnifico Rettore in cui si invita l’Università a trovare una soluzione per la problematica situazione della mensa di Medicina.

“[…] Manca ormai poco all’inizio dell’anno accademico 2011-2012, e se non si interviene al più presto si rischia di vedere ricadere il problema anche sulle prossime matricole. Chiediamo quindi che venga urgentemente trovata una soluzione […]”
(Dalla lettera del Giugno 2011)

SETTEMBRE 2011: il Magnifico Rettore risponde: iniziano i lavori di costruzione della mensa.

“Facendo seguito alle richieste dell’associazione Student’s Office Universitas con la presente si porta a conoscenza dei recenti sviluppi in tal senso. […] In data 19/09/2011 questa Amministrazione ha provveduto alla consegna ufficiale dell’area destinata alla realizzazione della Mensa in oggetto. […] La società ha dato subito avvio ai lavori, che dovrebbero ultimarsi […] entro 60 giorni”.
(Risposta del Rettore)

 

GENNAIO 2012: la scadenza è stata rispettata e la nuova mensa è stata subito funzionante fino ad essere inaugurata ufficialmente. Nonostante ciò questo servizio appare ancora ben lontano dall’essere a misura di studente poiché manca la convenzione con l’A.Di.S.U. che permetta una modalità di ristorazione a tariffa agevolata.

leggi il volantino

 

MARZO 2013: la mensa chiude i battenti lasciando nuovamente gli studenti di medicina privi di questo servizio fondamentale. La situazione rimane in stallo per almeno un anno a causa del lungo processo di adeguamento del nostro Ateneo alla legge Gelmini, coincidente con il rinnovo del Rettore. In questo periodo sono state infatti rinnovate le cariche di tutti gli organi amministrativi e di rappresentanza dell’Ateneo e  creati gli attuali dipartimenti con la relativa elezione dei Direttori.

 

MAGGIO 2014: il bar del Polo Universitario di Medicina minaccia di chiudere. La situazione si fa più complicata e grave in quanto solo il bar permette agli studenti di usufruire di un, seppur minimo, servizio di ristorazione. Ci rimettiamo al lavoro.

Per prima cosa abbiamo pensato di parlare con il Magnifico Rettore, che aveva già espresso la completa disponibilità da parte dell’Università al convenzionamento con l’A.Di.S.U. della struttura esistente. Per avere maggiore chiarezza in merito alle responsabilità sulla struttura (chiusa dall’Aprile 2013) siamo andati a parlare con l’Ing. Piscini, Dirigente della ripartizione tecnica dell’Università, …

 

WORK IN PROGRESS