Raccolta firme per le biblioteche – 07/11/2011

Alla c.a. del Direttore del Centro Servizi Bibliotecari Paolo Bellini
e, p.c.
al Magnifico Rettore Prof. Francesco Bistoni,
al Direttore Amministrativo Angela Lacaita,
al Delegato per i servizi bibliotecari, Prof.ssa Anna Salvadori

Si fa pervenire una copia della raccolta firme organizzata dall’ associazione Student’s Office Universitas per ottenere il sostegno di docenti e studenti dell’Ateneo nell’impegno a favore del ripristino dei normali orari di chiusura delle aule studio e delle biblioteche delle facoltà dell’Ateneo di Perugia.
La raccolta firme ha avuto inizio in data 26 ottobre 2011, ossia ventuno giorni dopo averLe inviato la lettera avente come oggetto “Carenza del servizio offerto dal Centro Servizi Bibliotecari e incongruenza con la delibera del Consiglio Bibliotecario del 28/06/2011”; avendo ricevuto risposta alla suddetta lettera soltanto in data 27 ottobre 2011 si è comunque deciso di proseguire il lavoro.
Si è registrato l’appoggio di molti tra presidi di facoltà, presidenti di corsi di laurea, direttori di dipartimento, docenti, ricercatori e studenti dell’Ateneo con un risultato finale di oltre 1100 firme.
Avendo colto anche in Lei, a seguito della sua risposta, la consapevolezza della gravità del disagio subito dagli studenti e dell’importanza di arrivare ad una soluzione, Le chiediamo di valutare i seguenti suggerimenti, in aggiunta a quanto fin’ora chiesto:
– come già proposto nella seduta del Consiglio Bibliotecario del 28/06/2011 realizzare, laddove possibile,in collaborazione con i dipartimenti (come a Chimica) la separazione tra gli ambienti destinati alle aule studio e quelli dedicati al deposito libri/servizio di front-office, in modo da prolungare oltre le 19 gli orari di chiusura delle aule studio;
– definire un sistema di rilevazione delle utenze basato sulla effettiva fruizione dei servizi bibliotecari, come il prestito libri, piuttosto che sulla semplice permanenza in biblioteca;
– trasferire gli studenti che svolgono l’attività a tempo parziale “150 ore” dalle biblioteche ad altri servizi svolti dal personale del CSB al di fuori delle sezioni bibliotecarie;
– ridefinire il regolamento del servizio di prestito libri relativo ai libri di testo, in modo da poterli riconsegnare entro la mattina successiva al prestito, per permettere che, nel caso in cui la biblioteca chiuda alle 13, gli studenti possano consultare i testi per più di 4 ore!
Ci aspettiamo dunque, da lei e dagli altri destinatari di questa lettera, che vi facciate carico delle esigenze degli studenti gravemente trascurate allo stato attuale delle cose, attuando strategie di risoluzione delle problematiche da lei stesso espresse, in maniera quanto più celere ed incisiva.
Perugia, 07 Novembre 2011