Verbale 28/06/2011

Università degli Studi di Perugia – Centro Servizi Bibliotecari

Consiglio Bibliotecario

Verbale nr. 3/2011

 

Il giorno 28 Giugno 2011 alle ore 15.00 presso la sede del Centro Servizi Bibliotecari (CSB) situato in piazza Università nr. 1 si è riunito il Consiglio Bibliotecario.

Sono stati regolarmente convocati:

        P. G. I.
1 Prof.ssa Anna Salvadori Presidente X    
2 Dott. Paolo Bellini Direttore X    
             
3 Prof. Stefano Bellomo     X  
4 Prof. Paolo Carbone   X  
5 Prof. Luigi Cimmino   X  
6 Prof. Stefano Coaccioli     X  
7 Prof. Antonio Di Meo   X    
8 Prof. Mario Rende   X  
9 Dott.ssa Gaetana Boccafresca   X    
10 Dott.ssa Tania Chiacchieroni   X  
11 Sig. Sebastiano Pirisi     X
12 Sig. Federico Aversa     X

Partecipano alla seduta, su delega dei professori Bellomo e Cimmino, rispettivamente il prof. Antonio Bartolini e la prof.ssa Concetta Masseria. Partecipa alla seduta, su delega del sig. Aversa, il sig. Bernardo Dolce.

Presiede la prof.ssa Anna Salvadori e svolge le funzioni di segretario verbalizzante il dott. Paolo Bellini.

Il Presidente, constatato il numero legale, dichiara aperta la seduta e pone in discussione il seguente ordine del giorno:

  1.  Approvazione verbale seduta precedente
  2. Comunicazioni Presidente
  3. Comunicazioni Direttor
  4.  Richiesta stanziamento CSB per l’anno 2012
  5. Aggiornamento sul “disagio lavorativo del personale bibliotecario
  6. Relazione annuale 2011 sul Centro Servizi Bibliotecari
  7.  Proposte per il nuovo statuto dell’ateneo
  8.  Ratifica decreti del Direttore
  9.  Varie ed eventuali

ORDINE DEL GIORNO N. 1 – Approvazione Verbali sedute precedenti

Il Direttore informa che la Dott.ssa Tania Chiacchieroni ha chiesto di modificare e integrare quanto riportato nel verbale n.2 del 19.04.2011 relativamente agli interventi da lei effettuati in ordine al punto n.2 all’o.d.g. – Orario di lavoro dei dipendenti. Informa altresì di non avere ricevuto altre richieste di modiche o integrazioni.

Il Direttore sottopone al Consiglio il Verbale n.1 del 31.03.2011 e il Verbale n. 2 del 19.04.2011, con la modifica di cui sopra, per l’approvazione.

Il Consiglio approva all’unanimità i Verbali n.1 del 31.03.2011 e n.2 del 19.04.2011.

ORDINE DEL GIORNO N. 2 – Comunicazioni del Presidente

Non vi sono comunicazioni.

ORDINE DEL GIORNO N. 3 – Comunicazioni del Direttore

  1. E’ stato donato un fondo librario alla Biblioteca di Agraria dal dott. Guido de’ Rossi. Si tratta di opere e documenti di archivio posseduti dal padre del donatore, prof. Gino de’ Rossi, docente di Microbiologia Agraria presso la Facoltà di Agraria dell’Università di Perugia fra il 1908 e il 1938.
  2. Prosegue il lavoro di revisione del materiale bibliografico posseduto dalla Biblioteca di studi storici e dalla ex-Biblioteca centrale a cura del personale della biblioteca. Dal mese di Settembre 2010 al mese di Giugno 2011 sono stati processati 25.330 volumi: aggiornato il codice a barre, controllata la collocazione e lo status di copia nel catalogo online Aleph, in alcuni casi apposta nuova etichetta. Si allega al presente verbale la relazione redatta dal personale con maggiori dettagli.
  3. Prosegue il lavoro di recupero del catalogo cartaceo della ex-Biblioteca centrale. Al 31 maggio u.s. sono state trattate circa 12.000 schede cartacee, inserite nel catalogo online Aleph 9.550 nuove registrazioni di copia, creati 6.590 nuovi record bibliografici, completati 47 cassetti del catalogo cartaceo.
  4. Il 6 giugno u.s. è pervenuta dalla Ripartizione del Personale una lettera nella quale si informa che il dott. F. Dell’Orso, responsabile dell’Area servizi per la biblioteca digitale e l’informatizzazione del CSB, ha prodotto istanza corredata da documentazione medica con la quale chiede l’attribuzione di pensione di inabilità. Il Direttore evidenzia la gravità della situazione in riferimento all’Area di cui il dott. Dell’Orso è responsabile, che è permanentemente (salvo una presenza che assomma a circa 10 giorni) priva di una guida dall’inizio del corrente anno e già precedentemente in sofferenza, dal momento che anche nel 2010 le assenze del responsabile sono state molto numerose. All’area fanno capo il catalogo di ateneo Aleph, l’acquisto e la gestione delle banche dati e dei periodici elettronici, l’informatizzazione dei servizi. Oltre al dott. Dell’Orso, lo staff dell’Area è costituito da tre sole unità di personale (due bibliotecari, sig. Pollini e dott.ssa Gamboni, e un informatico, dott. Fastellini) ma, dal mese di ottobre 2010, la dott.ssa Gamboni alla quale sono affidati l’acquisto e la gestione delle risorse elettroniche, è in maternità ed è stata sostituita dal sig. Pollini e dal direttore stesso. E’ evidente che l’Area è di importanza critica per il funzionamento dei servizi bibliotecari, per i quali si utilizza ormai in modo prevalente il mezzo informatico e che si è aperto nell’organico, da un semestre stabilmente ma di fatto da molto più tempo, un grave vuoto che non può permanere, in quanto il compito di colmare questa grave lacuna ricade sul restante personale dell’Area, peraltro scarso. Inoltre, in riferimento al software Aleph, l’Ateneo non solo è tenuto ad assicurare la presenza di un “Library manager” (che è il sig. Pollini) e di un “System manager” (che è il dott. Fastellini), ma anche a partecipare all’attività del gruppo di utenti utilizzatori di Aleph (“ITALE”) con la persona designata dal Rettore, che è il dott. Dell’Orso. Si apre una discussione al termine della quale il Consiglio invita il Direttore a rappresentare la situazione al Direttore Amministrativo.
  5. E’ pervenuta per conoscenza una lettera a firma dei Consiglieri di Amministrazione Sigg. Mori, Dolce e Fazio, Rappresentanti degli Studenti, avente per oggetto la richiesta di riapertura in orario notturno dell’aula studio del Rettorato, c.d. “Aula Bunker”. Lo si segnala anche se questo spazio non è di pertinenza del CSB.
  6. E’ pervenuta una richiesta sottoscritta da parte di numerosi utenti della Biblioteca Giuridica di ripristinare l’orario di chiusura di questa biblioteca alle ore 22:00, o almeno di posticiparlo alle ore 20:30. Alla richiesta si associa il sig. Pirisi, che oggi non ha potuto essere presente alla seduta del Consiglio. Vengono distribuite ai membri del Consiglio le rilevazioni delle presenze effettuate nelle biblioteche dal mese di febbraio u.s. (allegate al presente verbale). In considerazione del fatto che esse mostrano una scarsa affluenza presso la Biblioteca giuridica dalle 20:00 alle 22:00 fino a quando tale orario di apertura è stato effettuato (fino a giugno u.s., mai oltre le 25 persone presenti), e in considerazione del fatto che presso la Biblioteca Umanistica l’affluenza di utenti risulta essere molto superiore non solo nelle ore diurne ma anche nella fascia oraria 20:00-22:00, si ritiene maggiormente prioritario rafforzare la presenza di personale presso quest’ultima biblioteca, rinviando al mese di ottobre un riesame della questione.

ORDINE DEL GIORNO N. 4 – Richiesta stanziamento CSB per l’anno 2012

Il Direttore fa presente che il Consiglio Bibliotecario, nella seduta odierna, dovrà deliberare in merito all’assegnazione risorse per l’esercizio 2012 da sottoporre agli Organi competenti dell’Ateneo e invita i presenti a riferirsi alla tabella inviata in data 22 u.s. via posta elettronica ai membri del Consiglio e qui sotto riportata:

CENTRO SERVIZI BIBLIOTECARI
Proposta di richiesta assegnazione 2012  
F.S. 06.03.01.05 Acquisto materiale bibliografico
A.CSBI.CENT.MONOGRAFIE  €         120.000,00
A.CSBI.CENT.PERIODCART (Periodici Cartacei)  €         200.000,00
A.CSBI.CENT.PERIODELET (Periodici Elettronici)  €     1.443.241,27
SUBTOTALE  €     1.763.241,27
F.S.02.03.01.05 Altre Utenze e Canoni
Banche Dati  €         422.152,70
F.S.02.02.01.09 Informatizzazione Servizi (Canone Aleph, Sfx, ACNP, Nilde)
A.CSBI.  €           57.743,51
F.S.04.02.03.01 (Altre imposte e Tasse)
Compenso S.I.A.E.  €           40.000,00
Funzionamento
Mat.consumo, manutenzioni, Telefonia, Trasporti e facchinaggio, Missioni etc.  €         100.000,00
TOTALE  €     2.383.137,47

La necessità per le monografie, pari a € 120.000,00, è stata determinata aumentando di circa il 60% quanto stanziato per l’anno corrente (€ 73.000,00), considerato il fatto che tale somma era del tutto insufficiente in rapporto alle esigenze delle biblioteche dell’Ateneo e particolarmente dell’area umanistica, giuridica, economica e politica, per la quale i libri tradizionali sono tuttora lo strumento essenziale della didattica e della ricerca. Lo stanziamento per l’anno corrente era stato così suddiviso fra le Sezioni bibliotecarie:

  •  € 13.140,00 (pari al 18% del totale) in quota indivisa;
  •  € 21.170,00 (pari al 29% del totale) per la Sezione di scienze giuridiche, economiche e politiche;
  •  € 38.690,00 (pari al 53% del totale) per la Sezione umanistica.

La necessità per i periodici cartacei, pari a € 200.000,00, è stata determinata ipotizzando il rinnovo di tutti i titoli attualmente correnti. Il numero totale dei periodici cartacei attualmente in abbonamento è pari a 1.189. Lo stanziamento per l’anno corrente per l’acquisto di periodici cartacei era stato pari a € 170.500,00, così suddiviso fra le Sezioni bibliotecarie:

  • € 11.000,00 (pari al 6% del totale) per la Sezione di scienze agrarie e veterinarie;
  • € 93.431,80 (pari al 55% del totale) per la Sezione di scienze giuridiche, economiche e politiche;
  • € 66.068,20 (pari al 39% del totale) per la Sezione umanistica.

La necessità per i periodici elettronici e per le banche dati (gli elenchi sono disponibili sul sito del CSB http://centri.unipg.it/csb/), rispettivamente pari a € 1.443.241,27 e a € 422.152,70, è stata determinata ipotizzando il rinnovo di tutte le risorse al momento attive. In riferimento alle risorse elettroniche il Direttore evidenzia come le statistiche d’uso dimostrino una consistente attività di ricerca bibliografica e di download di articoli che documenta l’efficacia della spesa per le sottoscrizioni in essere. Relativamente al 2010, infatti, sono state rilevate 176.107 ricerche su banche dati, mentre il numero di articoli in full text scaricati dai periodici elettronici è stato pari a 250.910. Gli usi dei periodici elettronici e delle banche dati, tutte sottoscritte a seguito di richieste di acquisto di gruppi di docenti, documentano quindi in modo inequivocabile la loro effettiva irrinunciabilità per la ricerca condotta nell’Ateneo.

La necessità per informatizzazione servizi e compenso SIAE è stata stimata sulla base della spesa 2010 e dei relativi contratti attivi.

La necessità per il funzionamento è stata determinata sulla base della spesa 2010, senza aumenti.

Il Direttore evidenzia come le scadenze dei contratti per l’acquisto di periodici elettronici siano comprese tra il 30 Settembre e il 30 Novembre di ogni anno. Oltre tale termine non è più consentito esercitare il diritto di uscita dal consorzio. Conoscere entro il mese di Settembre l’entità dell’assegnazione al Centro Servizi Bibliotecari è quindi indispensabile sia a causa dei vincoli contrattuali, sia per gestire un’eventuale riduzione del budget in modo equilibrato rispetto sia alle risorse elettroniche sia alle restanti esigenze di acquisto di libri e riviste cartacee e di funzionamento delle biblioteche.

Infine, il Direttore informa il Consiglio che, poiché il CSB non ha residui degli esercizi precedenti ai quali attingere, una riduzione dello stanziamento per il 2012 rispetto a quanto richiesto dovrà necessariamente tradursi in una contrazione della spesa di pari entità.

Si apre una discussione al termine della quale il Consiglio approva all’unanimità la richiesta di assegnazione risorse per l’esercizio 2012 secondo la predetta tabella.

 ORDINE DEL GIORNO N. 5 – Aggiornamento sul “disagio lavorativo del personale”

Il Presidente informa il Consiglio che in data 23 giugno si è tenuta una seduta del tavolo di lavoro dedicato all’argomento di cui al presente punto all’ordine del giorno. Sintetizza le conclusioni alle quali il tavolo è giunto.

In primo luogo, in seguito alla richiesta fatta il 20.04.2011 dal Direttore Amministrativo alle coordinatrici delle Sezioni bibliotecarie, che concordassero con i dipendenti un orario individuale tale da consentire l’apertura delle biblioteche deliberata dal Consiglio Bibliotecario, si è confermata la posizione già espressa dal personale, dettosi disponibile ad effettuare un orario di lavoro che si estenda fino alle ore 19:00 ma solo a condizione che l’Amministrazione garantisca la congrua remunerazione del lavoro disagiato e/o dei turni.

In rapporto a questa richiesta il Direttore Amministrativo si è impegnato, d’accordo col prof. Curini, Delegato del Rettore per i rapporti con le organizzazioni sindacali, a convocare un tavolo “stralcio” di contrattazione decentrata per l’anno 2011 specificamente dedicato alla determinazione di tale indennità di turno.

In secondo luogo, il Direttore Amministrativo ha chiesto al Presidente stesso di sottoporre al Consiglio Bibliotecario l’eventualità di un orario estivo (per i mesi Luglio e Settembre) 8:30-18:00 per tutte le biblioteche del CSB (durante il mese di Agosto era già stato in precedenza determinato che le biblioteche aprissero solamente al mattino). Tale proposta andrebbe incontro alle esigenze espresse dai Rappresentati del Personale bibliotecario, che paventa difficoltà per la copertura dell’attuale orario a causa delle ferie.

In terzo luogo, il Direttore Amministrativo ha fatto presente che l’attuale numero di biblioteche aperte al pubblico è troppo elevato sia in rapporto alla possibilità di potenziare l’organico, che non si ravvisa, sia alla loro frequenza, come mostrano le statistiche che vengono rilevate negli ultimi cinque mesi. Il Direttore Amministrativo ha affermato ancora che su ciò e sull’organizzazione del CSB in genere sarà necessario attivare opportuni tavoli di lavoro nel prossimo futuro.

Il Rappresentante degli Studenti, sig. Dolce, prende la parola per affermare l’assoluta contrarietà degli studenti da lui rappresentati rispetto alla prospettiva di una riduzione dell’orario di apertura delle biblioteche, ancorché limitata al periodo Luglio-Settembre. Evidenzia come durante i mesi di Luglio e Settembre l’uso delle biblioteche per preparare gli esami sia particolarmente necessario. Afferma che eventualmente sarebbe preferibile posticipare l’apertura delle biblioteche alle ore 9:00 piuttosto che anticiparne la chiusura alle ore 18:00 e chiede che ciò sia rappresentato agli organi competenti. Legge il testo di una mozione che viene allegata al presente verbale. Chiede inoltre al Consiglio Bibliotecario che sia garantito che le aule studio annesse alle biblioteche che esercitano nel periodo estivo l’orario 8:30-18:00, possano rimanere aperte fino alle ore 19:00. Per aule studio annesse riporta l’esempio della sala studio annessa alla Biblioteca di Chimica e Farmacia il cui orario di chiusura corrisponde a quello della biblioteca.

Il Presidente ritiene giuste le richieste degli studenti e condivide le loro preoccupazioni. Ricordando il suo impegno decennale sul fronte dell’estensione dell’orario di apertura dei servizi bibliotecari, conferma il suo massimo sostegno alle loro richieste.

Pur tuttavia, stante l’attuale trattativa in corso, ritiene opportuno aderire alla richiesta del personale bibliotecario mediata dal Direttore Amministrativo.

Dopo breve discussione, il Consiglio Bibliotecario delibera, con il voto contrario del Rappresentante degli Studenti sig. Dolce, che nei mesi di Luglio e Settembre le biblioteche del CSB effettueranno l’orario 8:30-18:00, per tornare ad aprire sino alle ore 19:00 a partire dal 1 Ottobre.

Viene confermato che nei mesi di Luglio e Settembre la Biblioteca Giuridica effettuerà comunque l’orario 8:30-19:00 e la Biblioteca Umanistica 8:30-22:00.

ORDINE DEL GIORNO N. 6 – Relazione annuale 2011 sul Centro Servizi Bibliotecari

Il Direttore illustra per sommi capi la Relazione annuale già in precedenza inviata ai membri del Consiglio. Ne raccomanda un’attenta lettura in quanto essa fornisce numerosi dati descrittivi e statistici sulle biblioteche del CSB, consentendo anche di raffrontare alcuni indicatori dei servizi con i rispettivi valori nazionali. Informa che è attualmente in corso una rilevazione nazionale sulle biblioteche universitarie che consentirà di effettuare questo raffronto anche in relazione all’anno corrente. Ringrazia le dott.sse Piastrella e Calzoni che hanno collaborato alla redazione di questo rapporto, alla scelta del suo schema e al calcolo degli indicatori e tutto il personale del CSB variamente coinvolto. La relazione viene approvata dal Consiglio e allegata al presente verbale.

ORDINE DEL GIORNO N. 7 – Proposte per il nuovo Statuto dell’Ateneo

Il Presidente ricorda al Consiglio che un’apposita Commissione sta curando la redazione del nuovo statuto dell’ateneo. E’ stata sua cura contattare tale commissione, per evidenziare l’opportunità che nel nuovo testo si tenga adeguatamente conto dei servizi bibliotecari, il cui buon funzionamento è requisito indispensabile per la qualità della didattica e della ricerca. In riferimento a ciò e anche per sollecitazione del Presidente del Comitato Tecnico Scientifico della Sezione Biomedica prof. Rende, l’argomento è stato messo all’ordine del giorno del Consiglio odierno.

Il Direttore richiama quanto già segnalato ai membri del Consiglio in data 23 u.s., che sul sito internet “240inpratica” (http://240inpratica.net/) è presente l’area tematica “Sistemi bibliotecari” con un contributo dedicato ai sistemi bibliotecari negli statuti degli atenei (http://240inpratica.net/sistemi-bibliotecari-negli-statuti/) e che sullo stesso sito “240inpratica” è presente l’area “Accesso aperto” con un contributo dedicato all’accesso aperto alla letteratura scientifica negli statuti universitari (http://240inpratica.net/accesso-aperto-e-statuti-universitari/). Il Direttore informa altresì che è pervenuta in data 27 u.s. una lettera a firma del Presidente della Commissione biblioteche della CRUI Rettore Giuliano Volpe indirizzata ai Rettori delle università italiane e ai loro delegati per i servizi bibliotecari nella quale, nel dare conto di quanto discusso nella riunione della Commissione stessa in data 22 u.s. presso la sede della CRUI egli informa che uno dei temi trattati è stato quello degli statuti. Nell’ambito della Commissione Biblioteche è stata condivisa da tutti la necessità che si colga l’occasione offerta dalla rielaborazione degli statuti per trattare alcuni temi su cui la Commissione stessa ha incentrato in questi ultimi anni la sua attività: la collocazione istituzionale dei sistemi bibliotecari dei nostri atenei e l’inserimento fra i principi ispiratori dell’attività accademiche dell’accesso aperto alla produzione della ricerca, confermando finalmente l’adesione data alla Berlin Declaration negli anni scorsi da 70 Atenei. Il Rettore Volpe ha ricordato che già nei mesi scorsi la CRUI ha dedicato due sezioni del proprio blog sugli statuti ai Sistemi bibliotecari e all’Accesso aperto. Nel sottolineare come tali raccomandazioni operative siano state il frutto di lunghi scambi e discussioni tra i Delegati Rettorali per le Biblioteche e tra i componenti del Gruppo Open Access, rappresentando la sintesi più efficace per una giusta valorizzazione di questi due fondamentali aspetti, egli ha pregato i Rettori, nella loro qualità di Presidenti delle Commissioni Statutarie, di adoperarsi affinché siano inserite negli Statuti anche tali previsioni.

Il Consiglio, nel recepire l’istanza del Rettore Volpe Presidente della Commissione Biblioteche della CRUI, delibera all’unanimità di sottoporre all’attenzione della Commissione per lo Statuto dell’Ateneo le seguenti due raccomandazioni affinché siano inserite nel nuovo testo:

  1. Raccomandazione sul Centro Servizi Bibliotecari

Si esprime l’auspicio che nello Statuto:

  •  sia affermata l’esistenza di un insieme coordinato di strutture di servizio costituito dalle biblioteche dell’Ateneo, responsabili della conservazione, dello sviluppo, della valorizzazione e della gestione del patrimonio documentario nonché dell’accesso alle risorse informative on-line, in funzione delle esigenze della ricerca, della didattica, dell’amministrazione e della valutazione;
  • sia affermata la responsabilità del Centro dei Servizi Bibliotecari sulle biblioteche, per la gestione delle risorse finanziarie e del personale, nel rispetto degli indirizzi espressi dagli organi a questo preposti;
  • sia previsto il rinvio ad un Regolamento del Centro dei Servizi Bibliotecari dove collocare le specificazioni organizzative che non è opportuno trovino posto in uno Statuto.

2. Raccomandazione sull’Accesso aperto

Il gruppo Open Access della CRUI è arrivato a formulare la seguente bozza di articolo statutario, articolato in due commi, cui gli atenei, nella loro piena autonomia, potranno ispirarsi:

  1.  L’Università degli Studi di Perugia fa propri i principi dell’accesso pieno e aperto alla letteratura scientifica e promuove la libera disseminazione in rete dei risultati delle ricerche prodotte nell’Ateneo, per assicurarne la più ampia diffusione possibile.
  2.  L’Università, con apposito regolamento, definisce la disciplina finalizzata a dare attuazione ai principi dell’accesso pieno e aperto ai dati e ai prodotti della ricerca scientifica, incentivandone il deposito nell’archivio istituzionale e la comunicazione al pubblico, nel rispetto delle leggi concernenti la proprietà intellettuale, la riservatezza e la protezione dei dati personali, nonché la tutela, l’accesso e la valorizzazione del patrimonio culturale.

ORDINE DEL GIORNO N. 8 – Ratifica Decreti del Direttore

Il Direttore sottopone all’attenzione del Consiglio i Decreti del Direttore di seguito dettagliati:

 

Decreto n. 16 del 06.04.2011

Incasso Interessi attivi I° triemestre 2011

 

Decreto n. 17 del 06.05.2011 Incasso Contributo per acquisto libri di natura didattica a Biblioteca di Matematica da Corso di Laurea in Matematica

 

Decreto n.18 del 06.06.2011 Incasso Contributo dell’Ordine degli Avvocati di Perugia in favore di Biblioteca Giuridica
Decreto n.19 del 06.06.2011 Incasso Mandato n.167 del 15.03.11 da Amministrazione Centrale per rimborso spese telefoniche VI bimestre
Decreto n.20 del 21.06.2011 Incasso Contributo Dipartimento di Discipline Giuridiche per rimborso fotocopie in favore Biblioteca Giuridica
Decreto n.21 del 21.06.2011 Approvazione Accordo interateneo per la fornitura di riviste edite da case editrici italiane e  straniere e servizi gestionali connessi alle Sezioni Bibliotecarie del CSB – Periodo: 2012-2014 – Importo presunto stimato per il triennio: € 600.765,00 a gravare sul capitolo di bilancio F.S.06.03.01.05 “Acquisto Materiale Bibliografico” e la quota di € 5.000,00  da corrispondere all’ente capofila come rimborso spese per l’istruzione, pubblicazione e gestione della procedura in questione, a gravare sul capitolo di bilancio: F.S.05.01.01.05 “Oneri vari straordinari”.

 

 

Il Consiglio approva all’unanimità.

 ORDINE DEL GIORNO N.9 – Varie ed eventuali

La prof.ssa Masseria chiede che si provveda a effettuare i lavori all’impianto di riscaldamento nella Biblioteca di Antropologia-Pedagogia in via Aquilone 7, oltre ad installare lampade da tavolo, in quanto l’illuminazione di questo spazio è insufficiente. Chiede altresì che siano installati i tornelli presso la Biblioteca Umanistica in piazza Morlacchi, per consentire di gestire meglio il flusso degli utenti. In ri8ferimento a quest’ultima richiesta il Presidente informa che essa è già stata più volte fatta agli organi competenti.

Non avendo altro da trattare la seduta è tolta alle ore 17.30.

Il Direttore del Centro Servizi Bibliotecari

Dott. Paolo Bellini

Il Presidente del Consiglio Bibliotecario

Prof.ssa Anna Salvadori